giovedì 8 marzo 2012

10) Un libro del mio autore preferito

Questa volta non ho dubbi, non ho tentennamenti e avrei anche da sproloquiare per giorni.
Fiesta, di Ernest Hemingway, o anche conosciuto con il titolo The sun also rises, che trovo decisamente più suggestivo, è un libro che, semplicemente, va letto. Punto. 
Perché? Perché, innanzitutto, l'ha scritto Hemingway e questo sarebbe un motivo più che sufficiente.
Perché racconta la vita dissoluta e seducente di un gruppo di espatriati internazionali che si muove in Europa, subendo il fascino del vecchio continente, vivendo tra sbornie clamorose, discussioni, litigi, burrascose relazioni e infinite inquietudini. 
I dialoghi sono pura poesia o pontificazioni sul nulla, la famigerata "generazione perduta" (definizione avanzata per la prima volta dalla sapiente Gertrude Stein) emerge prepotente e fa desiderare di vivere almeno un giorno tra di loro, di poter dire alla propria allegra combricola "Ehi, andiamo a Pamplona" mentre si sorseggia champagne al Crillon.
Incisivo ed elegante, Hemingway si distingue dai suoi contemporanei per un talento insolito, una visione brillante e tuttavia del tutto disincantata del tempo che sta vivendo: tratteggia personaggi vivi che non svelano mai la propria anima né i propri sentimenti. 
Fiesta è un romanzo duro, cinico e straordinariamente fedele alla vita, la trama è praticamente inesistente ma emoziona e coinvolge, impossibile rimanere indifferenti.

5 commenti:

  1. Ciao ho scoperto il tuo blog girovagando partendo da "l'attimo fuggente"...mi pare passione comune. Poi meraviglia delle meraviglie un'altra persona che "odia" il capodanno..., ho vacillato: "non ci posso credere"...:)) Un blog simpatico, mi sono iscritto e tornerò a leggerti :) grazie. Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così, detesto capodanno e detesto i festeggiamenti che porta con sé :)
      Grazie per l'apprezzamento, se hai qualche suggerimento sono più che ben disposta! Grazie, un saluto

      Elimina
  2. Mi sento molto ignorante perché non ho mai letto niente di Hemingway ._.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora è cosa buona e giusta che cominci con Fiesta :)

      Elimina
  3. Carino il tuo blog, complimenti! Non ho mai letto Fiesta, ma l'ho segnato! ciao Francesca

    RispondiElimina