giovedì 5 aprile 2012

Dubbi mattutini

Dopo l'ennesima dichiarazione maschile di odio nei confronti degli ombrelli al grido di "È da sfigati", sono stata assalita da un dubbio esistenziale: perché gli uomini rifiutano questo utile strumento?? Avranno capito che serve per coprirsi dalla pioggia? O penseranno che sia stato inventato per altri scopi meno nobili?
Per quanto la mia esperienza con il sesso opposto non sia enciclopedica, non è il primo in cui mi imbatto che dichiara avversione nei confronti di quella che è, a mio parere, una delle poche invenzioni veramente geniali partorite dalla mente umana. Sicuramente è stata frutto di un'illuminata mente femminile, non ho dubbi in merito.
«Sono fradicio per tutta l'acqua che ho preso stamattina»
«Perché mai? Oltretutto sei ancora raffreddato!»
«Perché stamattina l'acqua vien giù a secchiate»
«Bé e l'ombrello? Un (come dice mia nonna) CAPPAUEI?»
«Ho il cappuccio della felpa»
«E sai quanto ti ripara!»
«È tutta natura»
Oppure (ebbene sì, queste conversazioni sono realmente avvenute):
«Toh, piove»
«Ho l'ombrello in macchina, non ti preoccupare»
...ed estraendo il mio ombrello a pois neri su sfondo bianco, l'espressione facciale che ne è derivata era più o meno quella del bambino che capisce di dover farsi estrarre tutti i denti senza anestesia: «Io lì sotto non ci vengo».
Oppure: «Il tuo ombrello mi sembra UN PO' TROPPO HARDCORE per i miei gusti, portalo lontano da me».
E allora non vi lamentate se poi siete fradici, oh stolti!

Vorrei lasciare uno spunto di riflessione per tutti gli adorabili maschietti che temono di veder intaccata la propria virilità usando l'ombrello: allora, so che può essere difficile da credere, ma quegli oggetti spesso colorati composti da un bastone di legno/plastica/alluminio e da un telo impermeabile non sono bandierine per dichiarare al mondo la vostra omosessualità latente, non sono perversi giocattoli sessuali, tanto meno sono strane forme di vita aliena, eh. Servono per, pensa un po', RIPARARSI - IN - CASO - DI - MALTEMPO.

4 commenti:

  1. Facciamola poetica : gli ombrelli sono il filtro non richiesto fra gli uomini e le lacrime degli angeli :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Alessandra, saranno le mie origini...i miei bisnonni erano della Bretagna, io uso l'ombrello, tessuto scozzese! :) Buona Pasqua. Marco

    RispondiElimina