sabato 26 maggio 2012

La femmina Omega

Un esilarante post del blogger, nonché autore, sessuomane e cinico Il Banale, ha ispirato la riflessione che segue.
Lui descrive minuziosamente il tipico comportamento della Femmina Alfa:
La Femmina Alfa generalmente, è una ragazza di fascia medio alta come voto, è curata e pulitissima: mani e unghie impeccabili, profumo alla moda che ti si infila su per le narici provocando esplosioni nucleari di libidine, scarpe col tacco eleganti e non volgari (o anche volgari a volte, tanto il risultato è lo stesso), vestiti impeccabili e molto provocanti, fisichino pauroso, si muove ancheggiando, quando ti parla ride cordiale e ti fa sentire a tuo agio.

Tipici esemplari di femmina Alfa nel loro habitat naturale
Ovvero l'esemplare femminile che, grazie ad un corollario di abbigliamento ridottissimo, spalmato su un corpo altrettanto ridotto nei punti giusti ma abbondante in altri, un certo tipo di atteggiamento misto tra frivolezza, carineria, mancanza di materia cerebrale e la giusta dose di savoir faire, rappresenta:

- PER I MASCHI, prede assai appetitose che, alla sola vista, provocano pensieri impuri. O, citando Il BanalePer molti uomini essa rappresenta La Sfida, il palo in culo da togliersi o volendo anche la suprema sottomissione di una mente maschile ad una femminile.


- PER LE FEMMINE. Ecco, qui comincia il cruccio.
A seconda della categoria femminile a cui si appartiene, la Femmina Alfa diventa:
un esempio da imitare e adorare come una divinità, una compagna d'avventure, la suprema essenza dell'amica e della femminilità
o
il nulla cosmico.

Tipica attività ricreativa della donna Omega
Ho definito la categoria che, come me, si rispecchia nel vedere il nulla cosmico dietro la fotocopietta delle troniste di Maria, La Femmina Omega perché, in termini di alfabeto greco, l'Omega equivale alla Zeta, l'opposto dell'Alfa.
Intendiamoci: tacchi tirati fuori dalla naftalina solo in occasioni moltissimo eccezionali, zero ammiccamenti, capelli molto spettinati, vestiti provocanti come la tuta dell'apicoltore. Cose così.

Che poi: ci tengo a precisare che la Femmina Omega non si trascura e non se ne vada in giro olezzando, con tanto di scarpe bucate e leggins in pieno effetto "camel toe".
La Femmina Omega ha cura di se stessa, solo che per certe cose proprio non ce la fa.

Essendo una delle più qualificate rappresentanti della categoria, ho il diritto e dovere di fregiarmi del titolo di Donna-che-non-sa.
Non sa cosa?
Semplice: in materia di approccio e abbordaggio con l'altro sesso, la Femmina Omega non sa.
La Femmina Omega ignora quei concetti basilari su cui si fonda l'attrazione di un uomo verso una donna. O, meglio, ha deciso di ignorarli, preferendo impiegare le proprie energie in attività poco sexy ma molto produttive, tipo leggere i bugiardini degli shampii e dei balsami, imparare i componenti e le controindicazioni dei medicinali, fantasticare su quale sarebbe il migliore superpotere con cui svegliarsi un mattino. Personalmente, vorrei il teletrasporto o la capacità di apprendere i libri per semplice osmosi.
La femmina Omega è spettinata e mangia.
E beve, soprattutto.

La Donna-che-non-sa è inadeguata ai canoni maschili ma non se preoccupa, guarda la Femmina Alfa con la stessa curiosità riservata agli animali dello zoo e prosegue per la sua strada in uno svolazzo di capelli arruffati, scarpe slacciate e patta aperta.
Sì, succede anche quello.
Io una volta sono stata fermata da una passante che, impietosita, mi ha gentilmente fatto notare che avevo la gonna arricciata nelle mutande e me ne stavo allegramente andando in giro col cul de fora.


La Femmina Omega sta alla Femmina Alfa come Il Corriere della Sera sta al gazzettino della parrocchia; come il budino al cioccolato sta alle gallette di riso; come Ernest Hemingway sta a Fabio Volo.
Che poi, per carità, i gusti non sono disputabili, come dissero i nostri antenati.
Sono solo due mondi agli antipodi.


Tipo: ieri sera son tornata a casa con un elevato tasso alcolico nel sangue e stamattina ho dormito fino all'ultimo momento possibile, nonostante dovessi essere al lavoro alle 9.30? No problem, mi infilo tuta e ballerine (ebbene sì, con sommo orrore di tutti i maschi leggenti, sono quel tipo), canotta e abito-felpa oversize, non mi trucco perché costa troppo tempo (e fatica), faccio colazione con Pavesini e Estathe mentre guido, sbriciolandomi addosso senza ritegno.

Essere una donna Omega è faticoso. 
Ho il corso di aggiornamento organizzato dall'Ordine Dei Giornalisti in un importante centro conferenze? Ma io mica lo so che il centro conferenze in questione è importante, mica mi sono premurata di informarmi prima. Io mi presento con camicia di jeans e Converse, in mezzo a stimati colleghi e professionisti in giacca e cravatta.

E così via.









21 commenti:

  1. Ahahahahahah post fantastico!Tanta solidarietà da un'altra donna Omega,collezionare sguardi allibiti vagamente compassionevoli è sempre una soddisfazione...una liberazione...!

    ps.Quanta verde invidia per l'Omega nella neve.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sequenza di immagini della caduta nella neve sono esilaranti, devi provare :)
      Per il resto, ormai sono abituata anche alla gente che sospira e alza gli occhi al cielo... Son cose belle.

      Elimina
  2. :) per completare la visione della "femmina alfa" si potrebbe aggiungere: il "vero finto biondo" con sopracciglia nere in bella vista e la discesa dall'insopportabile Suv da parata con (ovviamente) occhiali da sole a mezzanotte...che squallore... Buona domenica. P.s.:viva le femmine omega :) Buona domenica Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se io usassi gli occhiali da sole di notte, con ogni probabilità mi stamperei contro un lampione.
      PS: Grazie per il "viva le femmine omega"!

      Elimina
  3. che poi, se uno guardasse bene, e notasse quali sono i maschi che si interessano alle femmine alfa, e quali invece tendono ad evitare volontariamente le suddette... beh, forse vorrebbe a tutt aforza esserlo, una femmina omega
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, ho i miei seri dubbi che si scelga consapevolmente di essere una femmina omega. La società non perdona ;)

      Elimina
    2. sarà
      però se ci si presenta come femminalfa, e si tira su un maschietto dafemminalfa... beh, basta poi non lamentarsi del regali che ti porta il fidanzato di lungo corso, però :-P

      Elimina
  4. Quanto vuoi? (evita risposte banali, al Banale.)

    PS: ti amerei se avessi il cuore senza la scritta "made in china".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voglio una fornitura a vita di Moleskine. ORIGINALI, NO MADE IN CHINA COME IL TUO CUORE.

      Elimina
    2. Illusa. Non sai che per ogni moleskine che compri muore un animale?
      Perciò se hai un cuore salva un animale, mangia un vegano.

      Elimina
    3. Se potessi, userei pelle di vegano per foderare i moleskine! Almeno si renderebbero utili.

      Elimina
    4. Bellissimo. Ho i lucciconi.
      Agli occhi eh.

      Elimina
    5. Invece chi mangia cadaveri è utile? mah

      Elimina
  5. Post divertentissimo e illuminante: ho appreso finalmente dell'esistenza della femmina Alfa :))

    RispondiElimina
  6. La femmina omega è adorabile! (E non lo dico solo perché mi ci riconosco, uhm)

    RispondiElimina
  7. Risposte
    1. troppa grazia. ora farò anch'io le cose che mi annoiano, anche se 10 è un numero troppo limitante.

      Elimina
  8. Quindi se una non è un'oca ma ama mettersi i tacchi alti truccarsi e tingersi i capelli a che sottospecie appartiene? O dev'essere femmina Alfa per definizione? Non capisco perché chi non ama certe cose debba sempre trattare chi le apprezza come se fosse scema...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonostante io l'abbia già specificato, quella che io definisco "femmina Omega" non è una stracciona con monociglio e ricrescita. C'è una gamma molto ampia di lettere tra l'Alfa e l'Omega... Che so, potrebbe esserci la femmina Lambda, la femmina Iota o Omicron.
      Questo è solo un post IRONICO che descrive con iperbolicità quella che sono io, senza categorizzare nessun tipo di donna. Poi c'è chi si rispecchia e chi no: non per questo altri tipi di donne devono per forza essere stupide.

      Elimina