domenica 10 giugno 2012

A dedication to.

C'era una volta
una ragazza approdata quasi per caso in una città dell'Italia centrale, una città tanto bella e accogliente, quanto sinistra ed imprevedibile.
La ragazza aveva solo se stessa, una valigia rossa e una penna blu nella tasta del suo impermeabile beige, non sapeva bene quale fosse il suo ruolo in quella città e, come nei migliori film americani, per riflettere e per passare il tempo si recò ad una mostra fotografica allestita, si può dire, sottoterra.
Lì vide un sacco di foto meravigliose che immortalavano i mille e più volti dell'Italia degli anni '50, foto in bianco e nero ma così colorate da mozzare il fiato in gola.
Vide persone che guardavano le foto di sfuggita, senza cogliere la bellezza e la poesia di un Paese perennemente pieno di contraddizioni, ascoltò commenti entusiastici e commenti fuori luogo.
E poi ascoltò una voce squillante, una voce che faceva piegare gli angoli della bocca all'insù, volenti o nolenti.
Questa voce squillante si prese carico della ragazza, la condusse alla luce del sole e radunò attorno a sé un gruppo di ragazzi da tutta Italia che, nonostante per la maggior parte dell'anno siano lontani, restano sempre amici. Culi e pataglie, come si dice dalle mie parti, perché accomunati da una passione che è quasi la ragione di vita, mossi dallo stesso vento che non sempre tira dove dovrebbe.
La voce squillante è la brezza che ha unito questi ragazzi alla deriva, li ha fatti mangiare insieme seduti sulle scalinate della città dell'Italia centrale, li ha fatti sentire vicini, li ha abbracciati.
Questa voce squillante mi ha fatto un regalo: mi ha dato una parte di sé e un cuore che tengo sempre vicino al mio.

Questo è l'elogio a un'Amica, di quelle vere, di quelle che vedi poco ma ci sono sempre, di quelle che non mollano e non ti fanno mollare, di quelle che ti raccolgono, ti raddrizzano e ti sorridono sempre, anche se nemmeno per loro il momento è buono.

3 commenti:

  1. Gran bell'elogio.
    In fondo, l'amicizia vera è anche più difficile da trovare di un amore.

    RispondiElimina
  2. Complimenti per il post e il blog.
    Presto linkata.
    Un abbraccio
    Giovanni

    RispondiElimina