venerdì 7 settembre 2012

Letture di un certo tipo

Ci sono veramente poche, pochissime cose che mi rendono gioiosa e garrula come Gene Kelly sotto la pioggia.
Una di queste è entrare in ufficio e trovare una copia di FOR MEN MAGAZINE dimenticata dal mio collega. Fossi stata sola, mi sarei messa a gorgheggiare mandando baci al cielo.
Credo che i mensili maschili siano le pubblicazioni più esilaranti mai concepite dall'umanità, sono compendi di inarrivabile cretineria, roba da far venir venir voglia a ogni donna normodotata di barricarsi in casa, sprangare porte e finestre e invocare che i Cavalieri dell'Apocalisse spazzino via una volta per tutte la feccia che mette su carta patinata una simile quantità di fesserie, oltre a tutti coloro che spendono soldi per leggerle, credendoci.
Già la copertina promette emozioni forti ma è il sommario a darmene la certezza: pag. 66 "Bivaccare sul divano con gli amici mangiando cibo spazzatura mentre guardate gli Europei non deve essere una scusa per ingrassare: ecco tutti gli snack sani!"
Ed ecco che i "cibi da divano" vengono suddivisi in due colonne: NO, ovvero cibi che vi porterebbero presto ad assomigliare a Giuliano Ferrara, e SI, ovvero cibi che vogliono far credere capaci di trasformarvi in Christian Bale.
Spiccano tra i SI: birra, miniwurstel e pizza in quantità molto limitata assieme a, attenzione, spiedini di gamberi, sedani con gorgorzola, biscotti secchi al miele, frutti di bosco con yogurt, frullati di frutta senza latte.
Ora, nonostante io non sia una profonda conoscitrice dell'animo maschile, trovo che le probabilità che un uomo prepari ai propri simili un buffet a base di sedano e biscotti in occasione della finale di Champions League siano pari alle probabilità che stanotte King Kong venga a rapirmi.
Ma è a pag. 104 che arrivano le vere soddisfazioni: "Corso di sopravvivenza per maschi. Qui ti dimostriamo che tutte le donne sono diverse una dall'altra".
Urca!! Ma proprio tutte tutte?? Caspita, chi mai l'avrebbe immaginato.
Il segreto di una coppia felice - riporto fedelmente - è il baratto: TU mi lasci uscire con gli amici, IO ti porto all'Ikea. TU mi cedi il divano per una domenica di partite, IO dopo vengo con te a vedere un film strappalacrime.
Facciamo così: TU la smetti di scrivere minchiate e IO prometto di non inviarti per posta tutta la pupù prodotta in una settimana dai cani del vicinato, ok?
Il meglio, però, è racchiuso nella rubrica Gli esperti di FMM - LE GRANDI DOMANDE.
Tale Aldo di Viareggio espone il proprio dilemma: "Ho le sopracciglia unite sopra il naso. Cosa posso fare?" Risposta: "Consulta uno specialista".
Caro Aldo, dai retta a me: batti forte e ripetutamente la testa contro il muro, così i lividi camufferanno la peluria ed è la volta buona che magari ti viene un'idea brillante.

15 commenti:

  1. roba da rimanerci secche!! ma anche molti di quelli femminili non sono da meno ;)

    RispondiElimina
  2. Oddio MUORO! E adesso scusa ma vado di corsa a dire a mio marito di preparare dei deliziosi frullati di frutta SENZA latte agli amici che vengono a vedere la partita ...e gli presto anche il mio grembiule di Hello Kitty per completare il look! :D

    RispondiElimina
  3. Non c'era l'immancabile articolo su "come farla impazzire a letto?" perché anche quello è un classico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero quello c'è sempre :D

      Elimina
    2. All'interno dell'articolo sulla sopravvivenza c'era qualche suggerimento indispensabile tipo "durante il rapporto sessuale non chiamarla col nome della tua ex". Domani continuo la lettura, non temere!

      Elimina
  4. Cara Domani,
    mi si arrotolano di frequente ciuffi di peli sotto l'ascella. Sai consigliarmi un metodo per tenere a bada il fenomeno? Grazie.
    Un tuo affezionato lettore.

    RispondiElimina
  5. Ma sai che un paio di volte è capitata anche a me sotto mano la rivista in questione ? No comment davvero..la storia del baratto è favolosa, se ci pensi è un p0' come addestrare un cane : Tu mi dai la zampa, e io ti do il biscottino, tu ti rotoli per terra e io ti do la crocchetta...roba da matti..c'è solo una differenza, che in molti casi il cervello degli uomini va a marcia diretta,il nostro, è decisamente articolato..e le marce le cambiamo un po' più spesso..sicuramente più spesso di quanto non facciano gli autori di questa autorevolissima rivista che sa tutto in fatto di donne..:D !

    RispondiElimina
  6. ahahahhahahah è proprio così! poveri noi! sei una simpatia cara!

    RispondiElimina
  7. Oddio sembra di leggere la versione maschile di donna moderna! Molto "virile" come lettura, soprattutto gli snack salutari....si si ce li vedo proprio il mio ragazzo e i suoi amici a sorseggiare frullati al pub mentre guardano la partita del manchester United...come no...
    E poi si lamentano che in giro ci sono un sacco di "uomini col mestruo"!!

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia, dovremmo abbonarci...

    RispondiElimina