lunedì 8 ottobre 2012

Il diavolo ti chiama sullo smartphone

PUFF PANT.
Che fatica. Sono sempre di corsa, a pranzo un panino e adesso...? Adesso muoio a letto e sogno di essere rincorsa dal malvagio redattore imprecante.
Ma ce la faccio eh. Niente panico.
Anzi, ringrazio le due ragazze che, in preda a fumi alcolici e/o tossici, mi hanno scritto per accertarsi che la mia assenza non si prolungasse troppo. Grazie, davvero, troppo buone.
Accorro, armata di tanta volontà, inesauribile fantasia e profonde occhiaie che stanno cominciando ad assumere le cinquanta sfumature di grigio topo del Tamigi.
È che non ho un momento di pace, sono l'ultima arrivata e ho meno dignità di uno zerbino... Sabato scorso mi sono presa un cazziatone che mi ha lasciata in stato catatonico per circa due giorni.
Ma niente paura eh! Che, se sono arrivata fin qua, mica mi lascio abbattere da un Che cazzo fai degno di Gerard Butler in 300 e nemmeno lavorare con nuovi fotografi che mi guardano con compassione e mi intimano di riporre la mia macchina fotografica può scalfirmi.
In verità vi dico, il mio sistema nervoso è seriamente minacciato dalla ricerca di una casa.
Perché non vado più a vivere da sola, no... Dopo attente riflessioni e parecchie vicissitudini, abbiamo deciso di andare a vivere insieme noi due disperate (e Winx). Perché siamo uguali, perché ci insultiamo volendoci bene. Perché la famiglia, in realtà, è una cosa semplice.
Il destino trova sempre la sua strada.


A breve, all'interno de L'amore ai tempi del precariato, senza se e senza ma prenderà vita la sit-com a puntate L'affitto ai tempi del precariato: una giornalista, un'insegnante e un apprendista ingegnere informatico alle prese con allergie, guanti di gomma e detersivo per piatti, biciclette rubate e orari di lavoro che non lasciano spazio alla vita privata.

17 commenti:

  1. New life alè! Anche io cerco casa...sono più o meno in mezzo ad una strada...in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  2. E' "bélo" vedere un amore nascere tra le difficoltà del quotidiano!
    Un "in bocca all'UFO" anche da parte mia di me...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci amiamo molto platonicamente eh... è la mia migliore amica ;)

      Elimina
  3. Risposte
    1. bene! pensa che ne avevo scritti due: il primo con errori grammaticali!
      avevo scritto : che bella avventura! :) vedo che sei partita con il piede giusto: l'IKEA!

      Elimina
    2. Aaahhh l'Ikea... Sai che fanno pure un ottimo gelato fiordilatte?

      Elimina
  4. in bocca al lupo! secondo me hai fatto un'ottima scelta... in 2 si vive meglio :D

    RispondiElimina
  5. Voglio tutte le news. Sappiscilo.

    RispondiElimina
  6. Che bello!! NOn vedo l'ora, non mi perderò 1 puntata

    RispondiElimina
  7. maledetti affitti!

    ti invito a visitare il nostro blog di musica!

    RispondiElimina
  8. capisco il precariato, ma da quando rubi biciclette?!
    :D

    RispondiElimina