venerdì 26 aprile 2013

Ci sei Dio?

Mi trovo a Perugia per la nuova edizione del Festival del Giornalismo.
Ero calma e serena, fino a pochi minuti fa.
Poi una collega, in diretta da Parma, mi scrive che alle 16 ci sarà la riunione della mia redazione durante la quale verrà decisa la sorte di noi miseri collaboratori a cottimo.

Se Dio esiste, o chi per lui, vorrei dirgli che credo di aver vissuto abbastanza. 
Che la morte mi colga, che una tegola mi cada ora in testa, che le scale mobili mi inghiottano una volta per tutte. Sempre meglio che aspettare il plotone d'esecuzione.

1 commento:

  1. Dio, tendenzialmente, si fa i cazzi suoi.Però, quando si è così giovani, bisogna pensare alla vita, non alla morte, anche quando la sfiga regna sovrana.Siccome non può piovere per sempre,è solo una questione climatica,arriveranno momenti migliori.:)Hasta siempre !

    RispondiElimina