lunedì 8 luglio 2013

Tanti auguri ma non ti conosco

Questa non è solo la canzone che sarà a breve decretata tormentone dell'estate 2013, questa è la canzone della mia vita.
Ammettiamolo, nel caso non si fosse già intuito in quasi due anni di blog: non sono esattamente una party girl, amante delle feste, discotecara e socializzatrice.
E, mannaggia la miseria, soprattutto quando frequentavo l'università mi sarà capitato almeno 700 volte di trovarmi nella stessa situazione della protagonista del video (figa spaziale, peraltro): a casa di estranei che festeggiano per questo o per quell'altro motivo, relegata in un angolo a bere scadentissimi alcolici mischiati a fanta tarocca del Lidl. 
Quante cazzo di volte mi sono ripetuta che mai più, mai più, mi sarei fatta abbindolare dalle mie amiche studentesse fuori sede (un capitolo che prima o poi devo analizzare a parte, gli studenti fuori sede)?
Quante volte non sono riuscita a unirmi agli spropositati festeggiamenti intorno a me, provando solo un pesante senso di imbarazzo unito alla crescente sensazione di essere decisamente fuori posto?
Quante volte ho dovuto escogitare finte telefonate, impegni improvvisi, fidanzati immaginari giunti inaspettatamente in treno per farmi un sorpresa?? Bè, la risposta è ovvia.
Ricordo un'occasione in particolare dove ero stata invitata, giuro, a una festa di Pasquetta che si svolgeva all'interno di un negozio microscopico di elettrodomestici. Non i megastore che nascono come funghi dentro i centri commerciali, no, quei negozietti ancora artigianali dei piccoli paesi di provincia, di quelli che in un angolo impolverato hanno ancora un paio di macchine per il gelato risalente agli anni '80 e un arricciacapelli DI FERRO. 
Mi sono ritrovata a far conversazione alla luce di qualche torcia da campeggio, pasteggiando appoggiata a lavatrici e lavastoviglie.
Lo giuro, lo so che sembra fantascienza ma mi è successo veramente.


Grazie Levante, mi sono sentita meno sola.
(PS: corre l'anno 2013, io ho in mano alcolici e niente più. Nessuna strofa di canzone, nessun verso di poesia, nessun proclamo politico, nessun opinionista ha mai saputo sintetizzare altrettanto bene la situazione di noi precari senza speranza)





7 commenti:

  1. Adesso non ridere...ma giuro...giuro che la prima volta che ho visto il video di questa canzone e l'ho ascoltato..ho pensato a te..lei un po' ti somiglia, e il testo della canzone mi ha ricordato il tuo modo di scrivere e raccontare..;)
    Pensa che settimana scorsa l'ho postata anche io...sarà sicuramente un tormentone..ma mi piace da matti :)

    RispondiElimina
  2. E' la prima volta che in una canzone sento una frase veramente onesta: che vita di meeeeeeerda!
    Sentenza che trova completamento nell'altra, magnifica, "È un mondo difficile... È vita intensa. Felicità a momenti, e futuro incerto".

    RispondiElimina
  3. Il destino mi ha graziato di tutto ciò facendo si che nessuno mi invitasse mai (il che però mi fa pensare che non fossi cosi amata :-\ )

    RispondiElimina
  4. Io evito i party come la peste.
    Andiamo a ballare a capodanno/halloween/festività che non s'incula nessuno?
    No. Mai e poi mai e poi mai.
    Casa, io. Bonarda, film e noccioline.
    Ciao bellina bella

    RispondiElimina
  5. Ci si nasce (così).
    L'allenamento e la necessità aiutano a tenersi a galla, ma prima o poi capisci che è fatica sprecata.
    Come iscriversi in palestra e cenar all'uscita a kebab tre volte la settimana.

    RispondiElimina
  6. Con il patrocinio di Come Un killer Sotto Il Sole. Bravissima ! Magari, durante la prossima puntata di Attenti A Quei Blù la passo.:)

    RispondiElimina
  7. @mary: troppo gentile e non ti ringrazierò mai abbastanza :)
    @a.v: gridarla e cantarla a squarciagola ha pure un effetto rilassante, non trovi?
    @cristina: tutta fortuna, la tua.
    @ade: non vedo l'ora che torni la stagiona di bonarda e noccioline. Love.
    @marco: ora che mi ci fai pensare, è giunto il momento di mangiare un kebab con tanta cipolla.
    @black: si prospetta addirittura una collaborazione musicale? Con me?? ;)

    RispondiElimina