sabato 31 agosto 2013

30 giorni di libri: Il libro che ti fa fuggire dal mondo

Non voglio dir balle e sproloquiare di quanto mi piaccia rileggere infinite volte le opere somme di Platone o l'Ulysses in lingua originale.
I libri che non mi stancherò mai di rileggere sono, a mio avviso, degli autentici capolavori di umorismo britannico usciti dalla penna di Stefania Bertola. Un'italiana, sì. Torinese.
Anche quest'estate li ho riletti tutti da capo, divertendomi a ogni riga, stupendomi di come, a ogni rilettura, sia sempre possibile scoprire dettagli ignorati le volte precendenti.
A neve ferma parla di amore, di dolci, di rassegnazione, di cotte adolescenziali, di promiscuità e di coinquiline e lo fa con impagabile ironia.
Come quasi tutti i romanzi della Bertola, anche questo è ambientato a Torino, città in cui vorrei abitare senza se e senza ma: vuoi per l'ordine sabaudo, vuoi per il Lungo Po, vuoi per la Littizzetto, vuoi per i musei: Torni è una città a misura di chi ama la cultura, la buona tavola e l'aria aperta.

1 commento:

  1. La Bertola ti fa sempre sentire che c'è qualcuno sfigato come te! <3 !

    RispondiElimina