lunedì 24 marzo 2014

Maledetta primavera

DONNE!!!
NON è arrivato l'arrotino, MA arrivo IO.
A raccontarvi cosa questa volta, santa pazienza?
Tanto per cambiare, racconto cose da cialtrona, che alla fine è quello che mi riesce meglio, ma questa volta si tratta di storie di vita vera che normalmente sono restia ad esporre al pubblico, a partire da alcuni dati esplicativi, premessa pesante ma necessaria a quanto seguirà.
Brevemente, è piuttosto superfluo ribadire che, rispetto a quando arrivai al giornale con cui tuttora collaboro, con l'attività giornalistica arrivo a stento a coprire le spese d'affitto (grazie crisi dell'editoria, grazie tagli ai collaboratori e via dicendo). Mentre mi arrabattavo qua e là tra discutibili ruoli da segretaria, web content, fotografa ai convegni, revisore di bozze e santi genitori (ciao mamma e papà che mi leggete da quando avete scoperto Twitter), lasciavo decidere agli eventi se espatriare oppure rimanere.
Quando ormai avevo già la valigia pronta per raggiungere l'Irlanda, arrivò il colloquio per un lavoro part time a cui avevo risposto senza ben sapere di cosa si trattasse.
Bè, quel lavoro si è rivelato essere una figata pazzesca: a week end alterni, o periodi vari ed eventuali, lavoro come assistente nella gestione di un circuito automobilistico dove vengono organizzati corsi di guida Alfa Romeo, Abarth, Maserati e Ferrari. È vero, mi devo svegliare alle 6 del mattino, stare in piedi per non meno di dieci ore, senza stipendio fisso né monte ore ma, per quanto di macchine e motori me ne freghi l'equivalente dell'ennesima piantina che ho fatto morire sul balcone, mentirei se dicessi che vederle da vicino mi lascia indifferente.
Merito anche degli istruttori dei corsi di guida, ovvero I PILOTI.
TA DA DA DAAAAAAHHH!!!
Voi, donne e uomini a prescindere dall'orientamento sessuale, non avete idea alcuna di cosa voglia dire trovarsi al cospetto di un nugolo di manzi che bisogna darsi un paio di schiaffi per credere di averli davanti agli occhi tutti in una volta.
Dimenticatevi le caserme di pompieri, i marinai, i carabinieri, i calciatori, i rugbisti, i bagnini O WHATEVER per voi fosse la categoria lavorativa dei vostri sogni più sconci e focalizzate tutti gli sforzi di immaginazione su questi che alla voce segni particolari sulla carta d'identità dovrebbero avere ommioddio.
Dal più giovane al più vecchio, tutti fighi, tutti sprezzanti del pericolo, tutti con 'sti sorrisi luminescenti, le voci profonde e suadenti, lo sguardo affilato sotto le lenti da sole a specchio, la camminata elastica e slanciata che lascia impronte di testosterone sull'asfalto, le chiome vaporose e scompigliate, tutti con quest'alone di sicurezza e charme che ti dà solo vivere una vita al limite e inaccessibile. 
Vi ricordate Maverick e Ice Man in Top Gun prima che Scientology mangiasse il cervello a Tom Cruise e prima che Val Kilmer mangiasse se stesso? 
Ecco, togliete le ali e mettete un po' di Montecarlo.
Siamo ancora qui a discuterne? 

(PS: sacrificate un agnello per me perché sono ancora in prova!)


6 commenti:

  1. Oddio, Maverick/Tom Cruise e Ice Man/Val Kilmer... ho avuto una cotta terrificante per entrambi ai tempi delle medie, ricordo ancora bene il Natale che mia nonna mi ha regalato la videocassetta di Top Gun: l'ho consumata a forza di vederla!

    Ti faccio mille in bocca al lupo per questo lavoro così carico di manzitudine *fingers crossed forever*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io contemplo e basta eh, GUARDARE MA NON TOCCARE, altrimenti le loro fidanzate modelle mi mangiano la faccia :D

      Elimina
  2. ommioddio sulla carta d'identità m'ha fatto scompisciare, grazie!!

    RispondiElimina